^Back To Top

mod

In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player

Powered by RS Web Solutions

Alberto Rovida: Disegni, Dipinti e capricci letterari

La logica esigenza di essere stringati e telegrafici nello scegliere il nome da assegnare ad un sito non sempre ne può chiarire gli intenti. In questo caso, la denominazione “albertorovidastudioarte”, espressa così, priva cioè di articoli o preposizioni indispensabili per indirizzare chi vi accede agli intenti che ne hanno giustificato la creazione, potrebbe persino fuorviare. Sì, fuorviare, perché espresso in linguaggio parlato, verrebbe da pensare che questo sito si chiami così: “Alberto (spazio) Rovida ( ) studio D’ arte”, essendo normale che chi si dice “artista” abbia uno studio e lo voglia presentare.

Beh, non è proprio così. Nelle intenzioni di chi questo sito ha voluto, la reale denominazione sarebbe – anzi E’ - questa: “Alberto Rovida, (virgola) studio L’arte”.

Se, come si sente dire, la vita è una scuola, ebbene l’arte ne è il docente e il libro di testo. Niente di ciò che l’attività umana produce prescinde dall’inventiva artistica: proprio niente. Neppure quelle attività che parrebbero le più lontane o le meno compatibili. Perché “arte” non è dipingere la Gioconda, non solo, almeno.

Arte è cogliere dentro e fuori da sé ciò che poi si tramuterà in idea, proposta, progetto, realizzando ciò che poi relazionerà gli umani gli uni agli altri, gli artisti e i fruitori d'arte, rendendo complementari le doti e le caratteristiche di ciascuno.

Arte è infrangere le maglie dei paradigmi e sostituire al “perché si?” un più avventuroso “perché no?”.

Arte è quello sforzo di fantasia, applicabile a qualsiasi disciplina dello scibile, che coloro che hanno lasciato un segno, bello o brutto che fosse, nella storia o nella loro epoca hanno saputo utilizzare per alimentare il proprio genio aprendolo a nuove scoperte o a nuove frontiere. Ogni campo dell’attività umana produce esempi illuminanti: da Leonardo a Picasso, ma anche da Galileo ad Einstein, da Brunelleschi ad Henry Ford, da Pasteur a Fleming, da Annibale a Napoleone, da colui che per primo si provò ad utilizzare quella strana cosa che noi chiamiamo “fuoco” al fondatore della catena McDonald, dall’ebanista Giuseppe Maggiolini a Kamprad, fondatore di Ikea….

L’arte è intuito, quindi: intuito e creatività accompagnati da lungimiranza. Non solo colori e pennelli, crete e spatole, tele e cavalletti.

Sarebbe moooolto importante che tutti ce ne rendessimo conto.

Bene, questo sito è nato raccogliervi ciò che chi scrive ha concretizzato dedicandosi alla pratica di studiare l’arte, per strada come nei musei, in ogni sua possibile manifestazione. Questo ne è il risultato. Bello o brutto che sia, utile o inutile che si dimostri, tanto è.

Quale sia il giudizio che i casuali visitatori vorranno emettere su di esso, si sappia che non è fondamentale sia positivo: per chi scrive è solo importante che sia stato visitato. E di ciò sinceramente si ringrazia.

 

 

Copyright © 2013. www.albertorovidastudioarte.com Rights Reserved.